Animatore Digitale > Giornata della Solidarietà 15/04/2016
Ultima modifica: 6 maggio 2016

Giornata della Solidarietà 15/04/2016

La Giornata della Solidarietà

15/04/2016

IMG-20160415-WA0002 1Il giorno 15 Aprile presso il Corso Matteotti a Varese si è tenuta la giornata della solidarietà, a cui hanno partecipato diversi istituti e associazioni, tra cui anche l’Istituto Einaudi di Varese con alcune delle sue classi.

Le classi hanno organizzato diverse attività di animazione tra cui balli di gruppo: in particolare la danza turca dello sposo, vari balli di coppia, uno spettacolo di marionette che ha rappresentato  “Il piccolo principe” con una scenografia molto variopinta e dei pupazzi di pezza, canti e spettacoli musicali con l’intervento di un gruppo di persone diversamente abili.

Altri partecipanti invece hanno predisposto delle bancarelle per offrire ai passanti palloncini da modellare, collanine e braccialetti, piantine, pizza e focaccia in cambio di abbracci e di  un pensiero  positivo in forma scritta sulla giornata.

Un contributo molto importante è stato dato anche dall’associazione della Croce Rossa che simulava manovre da praticare sul neonato in caso di soffocamento causato da oggetti, caramelle, ecc. e dall’associazione Millepiedi che invece permetteva ai bambini di divertirsi partecipando ai giochi da loro organizzati per mezzo di un telone, fazzoletti, palline morbide antistress, birilli e diablo da giocoleria.

La classe 4N ha aderito con un progetto dal titolo “Un nastro per unirci” e la realizzazione di segnalibri fatti a mano distribuiti ai bambini delle scuole elementari  presenti alla giornata, palloncini modellati al momento secondo le forme richieste, braccialetti e collanine creati con elastici, perline e ciondoli. Con il nastro inoltre è stato possibile creare meravigliose acconciature, principalmente trecce, e alcune ragazze si prestavano a truccare le bambine.

Nel complesso l’evento si è svolto in modo scorrevole anche se le temperature e gli spazi non erano idonei; infatti per i balli di gruppo dato il gran numero di persone presenti era necessario uno spazio maggiore.

I bambini erano felici di farsi coinvolgere e anche le persone più anziane erano pronte a partecipare attivamente alle attività organizzate.

Un consiglio per coloro che decidono di cantare durante questa occasione è di puntare molto sulla voce e abbassare il volume della base musicale.

L’aspetto positivo di questa esperienza  è il sorriso che ogni bambino ci regalava ogni volta che ci avvicinavamo per offrirgli  un dono e vedere le persone collaborare per coinvolgere i presenti nelle attività.

La giornata della solidarietà nasce per motivare le persone ad essere solidali nei confronti degli altri nella vita quotidiana, per unirsi e collaborare, per  divertire i più piccoli, i diversamente abili e tutti i presenti. L’evento è riuscito a raggiungere pienamente il suo obiettivo.

Arrivederci e al prossimo anno!

————

L’articolo è stato ideato e scritto da alcune ragazze della classe quarta N indirizzo sociale del nostro istituto.

1 commento »

  1. Mariella Toma ha detto:

    Molto interessante, …la nostra scuola non poteva mancare a questo appuntamento ed è bello che le ragazze abbiano sentito il bisogno di parlarne in un articolo.

Lascia un commento

Devi fare il log in per inserire un commento.