Home » Articles posted by Animatore Digitale (Page 3)

Author Archives: Animatore Digitale

Progetto Green School 

 Ecco il video realizzato dall’Istituto Einaudi di Varese per il progetto Green School in occasione della SERR – Settimana Europea di Riduzione dei Rifiuti
@progettogreenschool

Per visualizzare il video clicca qui

 

Piano Nazionale Scuola Digitale: Workshop per docenti e studenti nell’ambito di ‘JOB&Orienta 2019

Verona, 28-30 novembre 2019, nell’ ambito dell iniziativa  JOB&Orienta 2019 , che si svolgerà quest anno dal 28 al 30 novembre  presso la Fiera di Verona, il Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca si prepara ad accogliere nel proprio stand gli studenti con nuove proposte e iniziative allo scopo di indirizzarli sul sentiero corretto di orientamento sulla base delle loro attitudini e competenze.

Innovazione didattica, meccatronica, creatività, digitalizzazione e laboratorialità sono le tematiche principali dello spazio MIUR per questa edizione 2019.

Anche il Piano Nazionale Scuola Digitale sarà presente con uno spazio digitalizzato per svolgere specifici workshop e seminari destinati a far conoscere agli studenti e ai docenti le potenzialità del digitale nell orientamento, nelle professioni e nelle nuove carriere digitali.

Nello spazio MIUR dedicato al PNSD  sono previsti workshop sulle tematiche dell innovazione digitale nel mondo delle professioni. I workshop saranno curati dalle équipe formative territoriali delle regioni Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna.

Per partecipare alle iniziative didattiche formative, i docenti e gli studenti possono prenotarsi, registrandosi ai singoli workshop. I workshop sono con posti limitati e potranno essere prenotati fino a esaurimento posti. Per questo vi chiediamo anche di poter diffondere questa opportunità formativa. La partecipazione è assolutamente gratuita ed è possibile prenotare on line il proprio posto.

L acquisizione gratuita del biglietto sul sistema informativo per ogni singolo workshop costituisce già conferma di partecipazione. Al termine di ciascun workshop sarà rilasciato attestato di partecipazione.

È possibile trovare il programma e le modalità di iscrizione ai workshop formativi alla pagina:
https://www.eventbrite.it/o/miur-job-orienta-verona-2019-28164822273

Usare le tecnologie didattiche

Sempre di più il docente è chiamato ad attuare metodologie didattiche attive ed inclusive in grado di costruire percorsi personalizzati, queste necessità possono essere supportate da diverse tecnologie che permettono di condividere agevolmente i contenuti didattici mediante siti web e blog.

La produzione di contenuti didattici per il web può favorire e rafforzare l’efficacia dell’apprendimento in presenza, lo studio a casa e il recupero in itinere degli studenti.

Alcune delle risorse che si posso reperire sul web:

Legge anti-bullismo: Arriva legge e numero 114 contro bullismo

La legge definisce il bullismo come “aggressione o molestia ripetuta, allo scopo di generare timore, ansia, isolamento ed emarginazione”. Quando invece le vessazioni, le violenze, le minacce e le offese sono compiute attraverso internet, si parlerà di cyberbullismo.

Sono sempre più preoccupanti i casi di ragazzi che vengono offesi, oltraggiati, umiliati, bullizzati, per lo più a scuola. Molte delle loro storie purtroppo non hanno un lieto fine e talvolta le conseguenze del bullismo sono tragiche

La commissione Giustizia della Camera  ha approvato una nuova legge antibullismo, che in alcuni casi potrebbe prevedere l’allontanamento del minore dalla famiglia, se non correttamente riabilitato.

La legge prevede che qualsiasi soggetto, nella scuola e fuori da essa, possa segnalare i casi di bullismo al Procuratore, il quale gira al Tribunale dei minori la segnalazione. Il Tribunale apre quindi un procedimento in cui stabilisce «gli obiettivi» di un percorso di rieducazione del «bullo», mentre i dettagli dei «progetto» rieducativo vengono definiti dai servizi sociali insieme alla famiglia del ragazzo (o ragazza). Concluso il «progetto», e «comunque con scadenza annuale», il servizio sociale «trasmette al Tribunale per i minorenni una relazione che illustra il percorso e gli esiti dell’intervento.

Il Tribunale per i minorenni, valutate le risultanze attestate nella relazione e sentito il minorenne e i genitori o gli esercenti la responsabilità genitoriale, con decreto motivato, può in via alternativa» dichiarare concluso il percorso rieducativo; proseguire il percorso e il progetto; disporre l’affidamento del minorenne ai servizi sociali; oppure «disporre il collocamento del minorenne in una comunità, qualora gli interventi previsti dai numeri precedenti appaiano inadeguati». In Commissione hanno votato a favore i deputati della maggioranza mentre quelli del centrodestra hanno votato contro. La legge modifica anche le sanzioni pecuniaria per i genitori che non mandano i figli a scuola. Finora essa riguardava solo le famiglie che non facevano frequentare ai figli le elementari, mentre la legge lo estende per i casi in cui i genitori non fanno frequentare ai figli tutte le scuole obbligatorie.

In pratica, il ragazzo che compie atti di bullismo e non modifica i propri comportamenti dopo un percorso di rieducazione potrebbe essere allontanato dalla famiglia dal Tribunale dei minori. Il ragazzo verrà affidato a una casa famiglia se la permanenza con i genitori risulta controproducente.

La legge istituisce anche un numero verde, il 114, per le vittime.

Differenze tra maggiorenni e minorenni

Il testo approvato prevede:

  • una parte penale per i maggiorenni che accomuna il bullismo allo stalking (articolo 612 bis del codice penale).
  • nel caso in cui il bullo sia un minore,si interviene sul processo penale minorile. La legge prevede che qualsiasi soggetto, nella scuola e fuori da essa, possa segnalare i casi di bullismo al Procuratore, il quale gira al Tribunale dei minori la segnalazione. Il Tribunale apre quindi un procedimento in cui stabilisce «gli obiettivi» di un percorso di rieducazione del «bullo», mentre i dettagli dei «progetto» rieducativo vengono definiti dai servizi sociali insieme alla famiglia del ragazzo (o ragazza). Concluso il «progetto», e «comunque con scadenza annuale», il servizio sociale «trasmette al Tribunale per i minorenni una relazione che illustra il percorso e gli esiti dell’intervento. Il Tribunale per i minorenni, valutate le risultanze attestate nella relazione e sentito il minorenne e i genitori o gli esercenti la responsabilità genitoriale, con decreto motivato, può:
    • dichiarare concluso il percorso rieducativo;
    • proseguire il percorso e il progetto;
    • disporre l’affidamento del minorenne ai servizi sociali; oppure «disporre il collocamento del minorenne in una comunità, qualora gli interventi previsti dai numeri precedenti appaiano inadeguati».

Stati Generali della Scuola Digitale

Stati Generali della Scuola Digitale – Bergamo, 29 – 11

Sono aperte le iscrizioni agli Stati generali della Scuola Digitale, evento che si svolgerà  a Bergamo il giorno 29 Novembre. Interverranno rappresentanti della comunità scolastica e alcuni tra i maggiori esperti a livello nazionale e internazionale, moderati da giornalisti. Saranno offerti spunti su nuovi modelli educativi.

Programma e iscrizioni QUI.

Premio scuola digitale a.s. 2019/2020

Il Premio Scuola Digitale è una iniziativa del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, che intende promuovere l’eccellenza e il protagonismo delle scuole italiane nell’apprendimento e nell’insegnamento, incentivando l’utilizzo delle tecnologie digitali nel
curricolo, secondo quanto previsto dal Piano nazionale per la scuola digitale, e favorendo l’interscambio delle esperienze nel settore della didattica innovativa.

Le istituzioni scolastiche potranno candidare progetti che propongano modelli didattici innovativi e sperimentali, percorsi di apprendimento curricolari ed extracurricolari basati sulle tecnologie digitali, prototipi tecnologici e applicazioni, nei settori del making, coding, robotica, internet delle cose (IoT), del gaming e gamification, progetti di creatività digitale (arte, musica, valorizzazione del patrimonio storico, artistico, culturale, ambientale, con le tecnologie digitali, storytelling, tinkering), di utilizzo delle nuove tecnologie per inclusione e accessibilità, STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica), di sviluppo sostenibile del territorio
attraverso le tecnologie digitali.

Il Premio Scuola Digitale prevede una fase provinciale/territoriale, una successiva fase regionale e, infine, una fase nazionale.

criteri di valutazione, adottati dalla giuria tecnica di ciascuna provincia, saranno:

  • valore e qualità del contenuto digitale/tecnologico presentato, in termini di vision, strategia, utilizzo di tecnologie digitali innovative;
  •  significatività dell’impatto prodotto sulle competenze degli studenti e integrazione nel curricolo della scuola;
  • qualità e completezza della presentazione.

Per informazioni e assistenza è possibile rivolgersi alla rispettiva scuola polo provinciale dove
ha sede l’istituzione scolastica che intenda candidare un proprio progetto nell’ambito del Premio
scuola digitale per l’anno scolastico 2019-2020

Scuola referente Provincia di Varese: Istituto Don Lorenzo Milani – Tradate VAIS01100X –  Polo per la formazione digitale A.T. Varese

Nota

Sicurezza Informatica – Raccomandazioni per la difesa da virus e minacce informatiche

Negli ultimi tempi si stanno verificando campagne massive di attacchi perpetrati per mezzo della posta elettronica, anche certificata, che sono principalmente volte alla diffusione di malware, in particolare “ransomware” in grado di rendere inutilizzabili le postazioni di lavoro e di causare la perdita dei propri dati.

Anche per gli utenti del dominio @istruzione.it la numerosità e la frequenza di tali attacchi è significativa.

Le tecniche utilizzate per ingannare l’utente ed inoculare il malware sono sempre più raffinate, presentano messaggi “verosimili” e si basano fondamentalmente sull’apertura di allegati infetti, anche spesso veicolati da caselle PEC precedentemente compromesse, o sulla selezione di link malevoli.

A questo proposito si ricorda che non è possibile applicare il controllo Antispam ai messaggi di posta elettronica certificata perché comporterebbe il rischio di considerare come Spam messaggi desiderati (lo scopo principale di un servizio di Posta Elettronica Certificata è quello di garantire l’invio e la consegna di un messaggio di posta prescindendone dal contenuto).

La prevenzione è l’arma più importante per contrastare tale fenomeno che sfrutta soprattutto la distrazione o la fretta degli utenti nell’apertura delle email e dei suoi allegati, pertanto si raccomanda:

  1. di prestare la massima cautela quando si ricevono email (normali o PEC) di provenienza sospetta o da mittenti sconosciuti;
  2. di diffidare dei messaggi che richiedono una nostra azione urgente circa situazioni importanti, ad esempio notifiche di procedimenti giudiziari piuttosto che comunicazioni urgenti di gestori telefonici, fornitori di servizi, aziende di spedizioni o agenzie ed enti statali come Agenzia delle entrate, enti di riscossione tributaria ecc…;
  3. di attendere anche 48 ore prima di aprire un allegato se non si è sicuri della provenienza del messaggio, per dare modo all’antivirus di aggiornarsi circa l’esistenza di nuove minacce. Prima di aprire l’allegato, scaricarlo in una directory locale e sottoporlo alla scansione antivirus;
  4. di evitare, nel caso di documenti Office all’apparenza legittimi, l’esecuzione delle macro;
  5. di prestare attenzione ai file in formato compresso (ZIP);
  6.  di evitare di selezionare link contenuti nel corpo del messaggio a meno di essere sicuri dell’identità del mittente;
  7. di controllare che le connessioni proposte nei link contenuti nel corpo del messaggio siano di tipo HTTPS e conducano a siti noti, verificando che all’apertura della pagina il sito sia effettivamente quello “ufficiale”;
  8. di non utilizzare la casella di posta istituzionale (@istruzione.it) per attività non inerenti l’ambito lavorativo;
  9. di eseguire backup regolari dei dati più importanti avendo cura di utilizzare dispositivi per il backup non infetti e che non contengano altri file non attendibili;
  10. di interrompere quanto prima il collegamento di rete nel caso di sospetta o certa infezione;
  11. di procedere ad un costante aggiornamento del proprio antivirus e alla verifica che l’aggiornamento automatico sia attivo e funzionante.

Altre raccomandazioni valide per aumentare il livello di sicurezza dei propri dati ed utili a contrastare gli attacchi di tipo “phishing” (frode informatica realizzata tramite invio di email contraffatte volte a carpire dati dell’utente) sono:

  1. non condividere i propri dati o i dati istituzionali con interlocutori non “certi” (verificando che il mittente della mail sia chiaro e noto);
  2. non inserire credenziali utente (utenza e password) in risposta a mail provenienti da banche e/o compagnie “ufficiali”; in genere queste aziende non chiedono mai informazioni del genere via mail; eventualmente verificare la veridicità della mail telefonando all’azienda;
  3. utilizzare password robuste (almeno di 14 caratteri) e cambiarle con frequenza
  4. non utilizzare MAI la stessa password per diversi servizi

Fonte: MIUR

Finisce il corso “Competenze digitali e la didattica inclusiva IC Travedona Monate”

AMBITO 34 centro per l’erogazione della formazione dell’ambito 34 della provincia di Varese

Istituto Sede Corso IC Travedonia Monate

Nome  Formatore:  Vito Natale

L’utilizzo delle nuove tecnologie offre benefici per tutta la classe e può risultare prezioso per studenti con DSA e altri BES. Il corso ha consentito di sperimentare i vantaggi di un uso inclusivo di strumenti e prodotti digitali.

Il percorso formativo ha analizzatole metodologie didattiche opportunamente coniugate con le nuove tecnologie, dalle quali i docenti potranno attingere per realizzare la programmazione delle loro attività didattiche con l’obiettivo di usare gli strumenti digitali per rispondere alle esigenze dei BES durante la fase espositiva dei contenuti disciplinari.

Il corso ha presentato degli strumenti compensativi nella forma di web applicazioni, che mirano a supportare in modo indiretto lo sviluppo di strategie alternative per l’apprendimento.

La complessità dell’insegnamento oggi domanda più che mai un gioco di squadra in cui competenze professionali specifiche e abilità sociali si intrecciano in un continuum di decisioni, attività e conduzione del gruppo classe.

 

Di seguito una selezione di lavori ancora in corso dei corsisti, iniziati durante il corso di formazione.

Nome corsista

Prodotto

Il lago di Comabbio di

Alessandra Battaglia.

Video

Progetto creato in team Mandarini, Baccega, Cirigliano.

Utilizzando il programma Kapwing e Robobraille.

Video
LEZIONI DI VITA DI SNOOPY BY MASCIOCCHI, NICORA E OPEZZO .
By Opezzo Nicora e Oggiano laboratorio corso di aggiornamento IC didattica inclusiva
By Veronica Opezzo .Lavoro per Epica in una prima secondaria di primo grado , da poter assegnare anche agli alunni. Lavoro creata durante il laboratorio didattica inclusiva ic Monate
Collage con pixrl sul primo allunaggio
Il metodo scientifico. Immagine interattiva By Veronica Opezzo Collage realizzato con Pixlr, reso interattivo con genial.ly. Link:<https://view.genial.ly/5d9a425850b5040f6ee1a817/interactive-content-interactive-image/td>
Lavoro  by Laura Rancati Semplice quiz di geografia da fare con la classe https://view.genial.ly/5d98bfa611120b0f64984e0a/learning-experience-challenges-dove-si-trova
Le Crociate by Lucia Nicora https://view.genial.ly/590704acf9edb70b846a5bf8/interactive-content-le-crociate

 

 

 

Formazione & Aggiornamento Insegnanti – Non solo video –

Finisce il corso di aggiornamento per docenti “Non solo video” presso I.C. 1 Don Rimoldi – Varese.

La formazione degli insegnanti deve affrontare la sfida di sostenere lo sviluppo di pratiche di insegnamento efficaci attraverso la crescita delle competenze degli insegnanti rispetto ai numerosi settori che caratterizzano il complesso lavoro dell’insegnamento in classe. In tale ottica il corso “Non solo video”ha presentato strumenti semplici per gestire la comunicazione per immagini e la comunicazione con i video.

La partecipazione sempre positiva, l’interesse costante e l’impegno responsabile  ha permesso di ottenere risultati soddisfacenti.  Gli obiettivi strategici dell’unità formativa (vedi presentazione) sono stati svolti ed adattati alle esigenze dei corsisti in modo da offrire un’articolazione progressiva degli argomenti per consentire l’acquisizione graduale delle competenze didattiche digitali proposte.

Il percorso ha mirato a stimolare i docenti partecipanti a migliorare le competenze di gestione della comunicazione; a promuovere l’educazione ai media nelle scuole; a rafforzare il rapporto tra competenze didattiche e nuovi ambienti per l’apprendimento; a rafforzare cultura e competenze digitali del personale scolastico.

I contenuti proposti hanno suscitato interesse e partecipazione nei docenti coinvolti, che hanno usato in buona parte i loro device personali, tutti sono stati in grado di produrre e condividere oggetti digitali utilizzando le applicazioni presentate.

Esperienza positiva, per me, un’ulteriore opportunità di crescita professionale.

———–

………         Presentazione del corso

……             Trailer del corso

Di seguito una selezione di lavori, ancora in corso di lavorazione dei corsisti, iniziati durante il corso di formazione.

Corsista / Gruppo Oggetto Link
Chiara e Francy Il corso di aggiornamento https://www.powtoon.com/online-presentation/cR5CEGzqaIs/corso-non-solo-video/?mode=movie
Palma Miglionico Impressionismo https://view.genial.ly/5d064370ac64af0f7a6e794c/presentation-miglionico-di-teodoro-livigni
Gruppo Serena Vaglio La montagna https://view.genial.ly/5d0350e1b927bd0eef9c5181/video-presentation-montagna
Silvia Siano La Matematica e storia https://view.genial.ly/5d026e66080bf50f6a24660a/presentation-matematica-e-storia
Gruppo Bruna Ossola Protezione Civile a Scuola https://view.genial.ly/5d035645ac64af0f7a6d508a/interactive-content-protezione-civile-a-scuola-primaria-mazzini
Gruppo Daniela di Giovanni

Prova d’ingresso di inglese classe 2 https://view.genial.ly/5d034c09ac64af0f7a6d493f/learning-experience-challenges-untitled-genially
Gruppo Monica Macchi  La Cina https://view.genial.ly/5d026e052f2afb0ee9b0e693/presentation-in-cina
Liliana Siracusa Cartolina di Varese http://bit.ly/2x1uuZj
Angela Ferrazzo W  la scuola http://bit.ly/2MSNBQ0
Floriana Agostiniello Progetto Vacanze https://view.genial.ly/5d034e15080bf50f6a254acc/presentation-progetto-vacanze
Maria Concetta  Alba Cartolina http://bit.ly/2WL8ots
Gruppo Lucia Di Muro Greco Welcome Mazzini https://view.genial.ly/5d026274ac64af0f7a6cdb78/presentation-progetto-mazzini
Lucia di Donato Cartolina di Varese http://bit.ly/2ImD1Nd
Adanella S Cartolina https://urly.it/3244d
Daniela di Giovanni Buone Vacanze! https://view.genial.ly/5d0268ab2f2afb0ee9b0d7c1/presentation-voglia-di-mare 
Lucia Di Muro,
Margherini Maddalena
DeLuca  Carmela
Progetto Varese https://view.genial.ly/5d0353d6ac64af0f7a6d5015/presentation-progetto-varese
Carteri Lidia Maria Collage di Foto
“Brancaleone “
http://bit.ly/2ITy0KK

Finisce il corso “Competenze digitali e la didattica inclusiva IS Einaudi”

Non solo prodotti digitali, 😉a conclusione del corso, “Competenze digitali e la didattica inclusiva IS Einaudi” questa volta giocavo in casa 😅. I risultati ottenuti hanno superato le aspettative, corsisti motivati, laboriosi e cooperativi.

Tutti Bravi!!

Il corso di aggiornamento, ha visto impegnati  numero 24 insegnanti, la maggior parte dell’I.P.S.S.C.T.S. “L. EINAUDI” e una discreta partecipazione di docenti dell’IIS “Daverio-Casula”. Il corso ha illustrato i vantaggi di una didattica inclusiva con l’utilizzo  di strumenti ICT  supportate da  strategie e metodi indispensabili per poter consolidare un efficace metodo di studio sia per gli studenti  DSA – BES,  sia per alunni che non presentano alcuna difficoltà.

Utilizzare quindi il digitale, senza stress è stato un obiettivo prioritario poiché quest’ultimo  spesso viene percepito dagli insegnanti uno strumento  complesso  e quindi poco utilizzato nella didattica quotidiana. La tecnologia e il digitale sono mezzi – strumenti che facilitano il lavoro dell’insegnante rendendo più efficace la trasmissione di conoscenze e competenze. Indispensabile è  saperlo usare i con consapevolezza, all’interno di un progetto didattico e pedagogico ben definito.

Il corso rientra nel Piano della Formazione dei docenti 2016-2019 della rete della scuole dell’ambito 34 della provincia di Varese è stato strutturato in forma laboratoriale, ogni incontro ha avuto un tema e degli obiettivi da raggiungere. Per portare a termine le consegne sono state presentate delle semplici applicazioni web attraverso le quali veniva richiesto la costruzione di un oggetto digitale.

Per la scelta dell’oggetto digitale da costruire è stato consigliato di fare riferimento al lavoro che stavano svolgendo, in classe, in modo che quanto costruito poteva essere utile nel loro contesto operativo – scolastico.

La didattica inclusiva, che si qualifica come una didattica di qualità per tutti, ormai da tempo ha smesso di essere considerata come una corsia d’accesso solo per allievi con disabilità o bisogni educativi speciali, quindi, la si può  considerare come uno stile d’insegnamento, un orientamento educativo e didattico quotidiano che si prefigge di rispettare, valorizzare e capitalizzare le differenze individuali presenti in tutti gli allievi.

Il principio dell’inclusione a scuola si concretizza solo in presenza di una forte collaborazione e co-partecipazione di tutti i soggetti coinvolti nel raggiungimento di questo ambizioso traguardo.

Di seguito una selezione di lavori, ancora in corso dei corsisti, iniziati durante il corso di formazione.

Cognome Nome Oggetto Link
Vito Natale Esempio di storytelling geolocalizzato

  1. Dante Alighieri
  • Boccaccio

 

  1. https://tourbuilder.withgoogle.com/tour/ahJzfmd3ZWItdG91cmJ1aWxkZXJyEQsSBFRvdXIYgICg07LRvgoM
  2. https://tourbuilder.withgoogle.com/tour/ahJzfmd3ZWItdG91cmJ1aWxkZXJyEQsSBFRvdXIYgICg2s7–gsM
Conte Maria Filomena Prevenzione: Alimentazione e tumori Presentazione con Genial.ly  

view.genial.ly/5cb9de9e3f74620efda7aba2/interactive-content-alimentazione-e-tumori-prevenzione

De Caro Elina Presentazione: I libri nella storia : I libri che hanno cambiato il mondo https://view.genial.ly/5ccaf2be49e43a0f6a961c40/presentation-i-libri-progetto-biblioteca
De Falco Cristiano La Geografia, mappa concettuale con Bubbl.us https://drive.google.com/file/d/1TneRyjANvmxL0WU9OEYnH-s-jV-sjAP1/view
Giubileo Enrico Cure palliative e fine vita. Documento-intervista a Marina Ripa di Meana, utile ad impostare una discussione sulle questioni di bioetica, in termini di medicina, morale cristiana, diritto e senso comune.Programma: Robobraille. https://drive.google.com/open?id=1KXJ_vuFJRtDVst4L4hF-3nuj4tMLGwap
Grasso Fabiana Mappa del processo respiratorio (semplificato) per la classe 2 – iSe. Ottico
Applicazione utilizzata: Timeline –
https://drive.google.com/open?id=1Mv6qeFGphgqUUJvlh0qk5M9d3h4iThTb
Mesano Francesco
  1. La storia della Genetica – Programma utilizzato: Timeline.
  2. Mappa interattiva sul Sistema Solare creata con Genial.ly
  1. https://drive.google.com/open?id=1Ab_SEoKwRwnWkMm8-M9pe7-Q7_CNoh7A

 

Pernici Maria Cristina
  1. Tasso di natalità: andamento
  2. Collage di foto significative dei Promessi Sposi per casse quarta con Pixlr express

 

  1. https://drive.google.com/file/d/1a-8jJFq87GbPx5P7V_UzRZdVPX9t_8ZH/view?usp=sharing
  2. https://drive.google.com/file/d/1w4_eEpLVE3LdG4eOYPxEOTMpKZ4sn7HO/view?usp=sharing
Procopio Saveria La vita di Dante Alighieri, Applicazione utilizzata Timeline, sostegno Italiano superiori. https://drive.google.com/file/d/15QAwj1AXwjcpFy1YHZt5843b1494-UCS/view?usp=sharing
Spatafora Amalia File audio sulle cellule eucariotiche, prodotto con RoboBraille. https://drive.google.com/open?id=14k8p6zOCLx91Q6wSit5i3mFUAp_zbns1
Stabile Chiara Documento “Diritti umani” per una classe II – indirizzo socio sanitario.
Applicazione utilizzata: Robo Braille
https://drive.google.com/open?id=1uOndEQeEZDCGmrq5F0nQgv1pVE8T7YM9
Terrana Carla
Lavoro di gruppo Marco Perri,Dario D’Ascoli,Angelo Genovese
https://view.genial.ly/5ce56891c29bc70f4be3a75c/presentation-inquinamento-genova
Lavoro di gruppo Amalia Spatafora, Chiara Stabile, Mariacarmela Veneziano, Cristina Pernici https://view.genial.ly/5ce55e56482f4d0f41fe89ca/presentation-linquinamento
Lavoro di gruppo Conte – Gerundino -Messano: https://view.genial.ly/5ce55b6d54bdc10f6b1bd1e1/learning-experience-didactic-unit-colesterolo-e-demenza