Ultima modifica: 30 Aprile 2016
Animatore Digitale > I sogni di Alessia in un caffè

I sogni di Alessia in un caffè

CAFFE-MEMORIA

Con piacere, condivido su questo spazio, un articolo apparso sulla Provincia di Varese Venerdì 29 aprile 2016 sulla nostra Antonella Di Paola, insegnante di sostegno.

Attesa quasi finita – La professoressa Di Paola ci racconta la genesi del locale che sta per aprire ai Giardini

 VARESE – «È un sogno vicino a diventare realtà. Ed è una gioia grandissima: ora Alessia avrà un futuro». Manca poco ormai all’apertura del Cafè21, il locale che a Palazzo Estense prenderà il posto delle storico ritrovo che per anni è stato a servizio del Comune e dei suoi utenti.
Sarà un bar speciale. Perché? È bello giocare con le definizioni di questo aggettivo per capirlo. Speciale è qualcosa che esula da ciò che è generale, ordinario o normale. Significa particolare, non comune. Speciale, però, può essere usato anche nell’accezione che rimanda a ciò che è di ottima qualità, praticamente eccellente. E allora il Caffè 21 sarà fuori dall’ordinario perché accoglierà nel suo personale di servizio 4 ragazzi affetti dalla sindrome di Down, una scelta coraggiosa ma tutt’altro che temeraria, perché il diritto al lavoro non deve conoscere barriere di disabilità né di patologie. E sarà eccellente, perché andrà a dimostrare – aggiungendosi a esempi già conclamati – che nessuna differenza cromosomica può ostare a un servizio con tutti i crismi della qualità e dell’accoglienza. Anzi, proprio il contrario.

Scuola-lavoro per tutti

leggi tutto

Fonte: La Provincia di Varese.it

Lascia un commento

Devi fare il log in per inserire un commento.